Il “Twitter” cinese Sina Weibo e il ban a punti

Weibo, il famosissimo network di microblogging cinese equivalente a Twitter, è stato fondato nel 2009 dalla Sina Corp. e vanta ad oggi oltre 300 mila iscritti. Proprio in queste ore ha annunciato l’entrata in vigore di un nuovo codice di condotta imposto dal governo dopo la pubblicazione di false notizie relative ad un presunto colpo di stato politico: Weibo, è risaputo, acconsente al monitoraggio e al controllo da parte del Governo cinese dei contenuti diffusi ostacolando la libertà degli utenti e da ora anche con la censura “a punti”. Continua a leggere

L’evoluzione della timeline di Facebook: nuovi “ritocchi” in arrivo?

 

 

La notizia, diffusa inizialmente dal sito Talking Points Memo, ha trovato conferma nelle dichiarazioni di un portavoce dell’azienda: Facebook sta testando sul diario di alcuni utenti selezionati una piccola modifica grafica alla parte inferiore della copertina con l’obiettivo di rendere più facile, anche da mobile, l’esplorazione delle info personali, foto, amici, mappe etc dei vari profili.

Continua a leggere

So.cl è in nuovo social network per far circolare il “sapere”

In punta di piedi, tra lo sbarco di Facebook in borsa e il matrimonio inaspettato del suo Ceo, ha fatto il suo esordio mostrandosi timidamente al pubblico nel weekend con una beta pubblica So.cl, il nuovo social network marchiato Microsoft che, però, non vuole far concorrenza a Facebook, Twitter o Google Plus, tanto da volerlo ribadire. Continua a leggere

Pinstagram: Come colmare una mancanza e stravolgerla in un weekend!

Pinstagram, crasi dei nomi e delle caratteristiche dei due social networks del momento Pinterest e Instagram, è nato per scherzo in un solo weekend dalle menti di due ragazzi di San Francisco, Pek Pongpaet e Brandon Leonardo, co-fondatori della startup Tapisto.com. Non è però un progetto fotocopia, in quanto và a colmare una reale mancanza (Instagram non era accessibile via web, se non tramite qualche sito che non ha però riscosso lo stesso successo di Pinstagram dopo pochi giorni dal suo debutto) e la rivoluziona integrando il layout a “cascata” e la facilità di utilizzo di Pinterest.

Continua a leggere